La wishlist dei libri strani post black friday

Bene, è passato il black friday, e la mia casella di posta ringrazia. Ed è il momento di pensare al Natale 😅.

Il prurito dell’acquisto compulsivo si è attenuato, ma i libri che seguono sono comunque oggetto di mio corteggiamento da anni. Non giorni, mesi, ma anni. Credo, dopotutto, che siano comunque degli “oggetti insoliti”, proprio perché strani da regalare. Quale occasione migliore per decidere di acquistarli? Ehi, tu? Amico o parente, dico a te? 

Atlas Obscura. Luoghi misteriosi su cui costruire storie, foto, illustrazioni. E’ un atlante insolito che voglio. Secondo me è anche fonte di ispirazione per chi ami scrivere. Sai quante storia puoi costruirci sopra? Poi è un oggetto bello da avere, da sfogliare. Certo, da leggere. Il costo è un tantino alto: attualmente su Amazon sta a 29,75. Mi raccomando, questo è un libro da acquistare cartaceo.

Atlas Obscura, una pagina interna

La nave di Teseo. Eh, sì. Qui stiamo parlando di un libro moooolto particolare. L’ha scritto J.J. Abrams, sceneggiatore celeberrimo. Due su tutti Lost e Fringe. La particolarità sta nella stampa: è un libro che si presenta esteticamente come un libro preso in prestito da un amico o da una biblioteca: sporco, con la fascetta, pieno di scritte all’interno .

Attenti a come lo si apre: potrebbero cascare fogli e fogliettini e goniometri o cose simili

Questa foto rende l’idea. Quello che vedi è esattamente quello che troverai: cartoline, oggetto per misurare i venti (o qualcosa di simile). Gli appunti simulano la scrittura a mano (sono stampati), ma sono messi così, come se fossero appunti veri. Le note a margine sono scritte da due persone che hanno preso in prestito lo stesso libro. Mentre si legge il romanzo, la storia “a penna” si intreccia con esso. Una goduria che non ti dico. Regalo insolito. Una volta si diceva: «farai impazzire i tuoi amici». Ecco, questo è proprio quella tipologia di oggetto che regala stupore. Costa, anche questo, 29,75.

Più lo guardo il Codex, più mi sforzo di entrare nella mente dell’illustratore

E’ il momento del Codex SeraphinianusAvere questo libro in casa è come avere il Santo Graal. Tipo che ad un certo punto della serata, magari dopo cena, puoi dire agli invitati: «Spostiamoci in salotto a bere lo scotch: devo farvi vedere una cosa». E lì, mentre si parlotta, metti sul tavolino il Codex, e lo apri a caso. E aspetti la domanda «Che cazzo è ‘sta cosa?».

Questa frutta bizzarra esisterà in qualche luogo sperduto della Terra?

E’ stato scritto ed illustrato da un artista chiamato Luigi Serafini. Un lavoro di 3 anni circa (dal 1976 al 1978).  Oltre 300 pagine di disegni bislacchi le cui didascalie sono scritte in un linguaggio asemico, senza significato e senza contenuto semantico: una lingua inventata, insomma. Ditemi voi se non è un libro da mettere sotto l’albero di Natale al modico costo di 75 euro.

Libri da sfogliare, da leggere, da studiare.

3 pensieri su “La wishlist dei libri strani post black friday

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.